contatto

 

alluminio e luce

 

due anelli del diametro di 7 metri e sezione 8 centimetri, che si intersecano generando un contatto materico nel quale la luce dorata di 2700 gradi kelvin di uno, orientata verso l’interno, si fonde con quella argentea, rivolta all’esterno, di 4000 gradi kelvin dell’altro. due corpi dalle diverse identità ma uniti dalla luce in un legame indissolubile.
 

mario nanni progettista