luce tra le dita

mario nanni marcello chiarenza

 

milano 2000

palermo 2000

londra 2001

barcellona 2001

copenhagen 2002

san vito al tagliamento 2002

castello di millesimo 2003

 

luce tra le dita nasce dalla consapevolezza che anche dietro un gesto semplice e quotidiano come accendere una candela o una lampadina, si nasconde un intero mondo di emozioni.

la profondità e la bellezza del gesto sono direttamente legati allo spazio che lo contiene: la casa, che protegge e custodisce i nostri sogni, i nostri affetti, la nostra intimità.

"chiudo la porta alle mie spalle, entro in casa e svuoto le mie tasche di quello che mi serve per stare fuori, nel mondo. cerco un contatto nel buio che possa accendere lo spirito della casa. un gesto semplice, ma necessario, dimenticato nella ripetizione di tutti i giorni, accendere una lampadina è una piccola magia".

mario nanni progettista