il laboratorio delle arti tra poesia e artigianalità 2010

 

il laboratorio delle arti si connota come un'officina, uno spazio del divenire che ne rappresenta lo spazio del pensiero che si concretizza in materia. è l'inizio del percorso di crescita e di ampliamento sempre più cosciente e articolato degli spazi della biennale; non più un'istituzione chiusa in se stessa, ma un luogo di prestigio che diventa centro polifunzionale di attività. l'ingresso è previsto direttamente dalla calle del ridotto, storica calle di accesso alla sede istituzionale della biennale, ma un varco, un passaggio di luce e di sguardi, progettato da mario nanni, collegherà direttamente questa bottega officina al piano terra di cà giustinian legando il laboratorio alla complessità dello spazio istituzionale che la sede della biennale ha destinato a mostre ed esposizioni permanenti. la porta di luce è un passaggio onirico ed emozionante, fortemente simbolico e iconografico; un foro che frantuma l'antica separazione rigida e precostituita tra i luoghi del fare e quelli del pensare.

[...continua...]
mario nanni progettista