mi accorgo, guardando i fogli di carta bianca che dall'emozione non detta di un bambino è partita la mia riflessione di adulto e di progettista: oggi ricomincio ogni volta per la prima volta e continuo nello studio di quel mio progetto fatto essenzialmente di luce che parte dal giorno e ricomincia nella notte, cercando la luce vera.

cercare, creare la luce vera, ogni volta nuova, diversa per ogni tipo di progetto che è sfida ed è,'perché no?', possibilità dell'impossibilità.

possibile, credetemi, possibile!

mario nanni progettista