piazza del popolo di faenza 2003

meno luce meno

 

la luce artificiale di giorno rimane silenziosa, nascondendosi alla vista, rispettando lo spazio architettonico. solo all'imbrunire si accende, lentamente, muovendosi come un raggio di Sole per accompagnare le attività umane, lo shopping, le manifestazioni, le passeggiate notturne. finisce la giornata e si ritira per dare di nuovo spazio alla luce naturale, in una danza dei ruoli delicata e continua.

[...continua...]
mario nanni progettista